Cosa ti racconta un albero?

giovedì 4 ottobre 2012

Bouquet autunnale con foglie d'acero e bacche



CENTROTAVOLA CON BOUQUET DI FOGLIE D'ACERO

Questo centrotavola è di facile realizzazione e molto spettacolare, potrà essere usato in varie occasioni anche come decorazione per una cena speciale. Qui di seguito trovate tutti i passaggi per realizzarlo, partendo dalla foglia singola. La base del procedimento è semplice, basta reperire delle foglie di acero di sfumature diverse, poi potete variare a piacere la composizione aggiungendo bacche e rami oppure  cambiare la base di supporto (qui è usato un vaso), per esempio potete scegliere un cesto, o una corteccia rotta, magari concava, o ancora un piccolo tronco trovati nel bosco, in questo caso per fissare le varie parti userete della colla a caldo. Potete abbellire la composizione anche con rametti di calluna vulgaris. 

PROCEDIMENTO


1- piegare la foglia


2- arrotolare la foglia partendo dal bordo orizzontale

3- arrotolare la folgia a "sigaretta"
 
4- disporre il rotolino al centro di un' altra foglia

5- piegare la seconda foglia come la prima

6- avvolgere la seconda foglia sulla prima
7- tenere i lembi fermi sul primo rotolino

8- prendere una terza foglia e piegarla come la prima e la seconda
9- avvolgerla ancora sulle altre due

10- continuare fino ad ottenere un bocciolo della misura voluta
11- legare il gambo e fissarlo con filo da cucito
12- formare diverse rose a seconda del formato del centrotavola 
 
13- aggiungere altre foglie alla base del bouquet e legarle assieme 

14- unire assieme i bouquet formati

15- comporre il centrotavola


Le bacche e foglie colorate reperibili in questo periodo sono diverse si possono reperire su varie piante e arbusti, ne elenco qualcuno qui di seguito  con una piccola nota in caso voleste adottarli per il vostro giardino autunnale.

Pero corvino -Amelanchier rotundifolia
Arbusto caduco da fiore e da frutto originario dell'Europa meridionale e del continente americano di dimensioni raramente superiori ai tre metri. Presenta foglie verde opaco, ovali, alterne, dentellate, appena spuntate sono ricoperte da una fine peluria biancastra, e solitamente sono rosate. Il tronco è sottile, spesso multiplo, e la corteccia è liscia e scura. All'inizio della primavera produce densi grappoli di fiori bianchi, molto profumati, che sbocciano per un periodo molto breve, soprattutto se il clima è particolarmente caldo, comparendo prima delle foglie; la fioritura è solitamente molto vistosa e decorativa. In estate produce delle piccole bacche, commestibili, che a maturità divengono rosse o anche purpuree; al loro interno sono contenuti 4-5 semi. In autunno le foglie dell'amelanchier regalano una splendida vista tingendosi di rosso-arancione.
                            Symphoricarpos Alba 
 Arbusto a foglie caduche che raggiunge i due metri di altezza, originario dell'America settentrionale e della Cina. Ha portamento eretto e sviluppa ramificazioni dense e ampie, i fusti sono teneri e arcuati; le foglie sono ovali, e talvolta presentano margine lobato, di colore verde scuro; la corteccia è grigio-brunastra, più chiara nei rami giovani. All'inizio dell'estate produce, all'ascella fogliare, piccoli grappoli di fiorellini bianco-verdastri, che a fine estate lasceranno il posto a decorative bacche tondeggianti di colore porpora, bianche in S. albus, cerose, che rimangono sulla pianta per diverse settimane. Le radici del symphoricarpos sono rizomatose, e tendono quindi ad allargarsi sotto terra, dando origine a nuove piante; i rami arcuati tendono a radicare quando vengono a contatto con il terreno.



                                     Lonicera Caprifolium
 Il Caprifoglio comune (Lonicera caprifolium) è un arbusto legnoso di medie dimensioni dai profumati fiori colorati di bianco e rosso appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae.Originaria dell’Italia e chiamata anche “Madreselva”, questa specie a foglia caduca, che rappresenta il comune caprifoglio, presenta portamento rampicante, buona robustezza e vigorosità (cresce fino a 7 m. di altezza). Le sue foglie, di forma ovata od obovata, non persistenti, presentano la caratteristica di essere picciolate o perfogliate (la guaina della foglia avvolge il ramo in assenza di picciolo) a seconda che si trovino, rispettivamente, in basso a all’apice della pianta. I fiori, intensamente profumati, di colore giallo crema con sfumature rosa, lunghi 3-5 cm., compaiono da maggio in poi, riuniti in mazzetti di circa 6 esemplari, al centro delle foglie apicali.


                                                           Hypericum

Si tratta di arbusti e alberi perennanti a portamento eretto, sempreverdi o semisempreverdi, che possono essere rustici o delicati. L'Hypericum, originario del continente europeo e dell'Asia occidentale, può raggiungere un'altezza che varia da mezzo metro a circa un metro e un diametro di circa 60 cm. La pianta si caratterizza per i fiori, a forma di stella, di colore giallo, che compaiono durante la stagione estiva. Le foglie sono ovoidali e di colore verde brillante. Nella foto è un esemplare di nuovissime cultivar di iperico denominata "elite curacao", rustiche, a fioritura estiva che continua anche in presenza delle bacche.  

                               Skimmia   Japonica 
La Skimmia Japonica detta anche falso pepe è un arbusto di dimensioni piccole o medie, originario del Giappone; ha fogliame di colore verde scuro, brillante, leggermente cuoioso, sempreverde, di forma ovale o lanceolata; i fiori sono di colore bianco, o crema, con boccioli rossastri, sbocciano verso la fine dell'inverno, all'apice dei fusti, ma in genere i boccioli si presentano sulla pianta già in autunno. Questi arbusti sono di facile coltivazione, e tendono a mantenere una forma compatta e tondeggiante; esistono numerose cultivar dal portamento denso e generalmente nano. Gli esemplari adulti possono raggiungere il metro di altezza, gli ibridi si mantengono al di sotto dei 50-60 cm.
     Agrifoglio comune - Ilex Aquifolium
 Appartiene alla famiglia delle Aquifoliaceae.È un arbusto sempreverde, con foglie coriacee, con contorno spinoso nelle piante giovani. Sono lucide e cerose sulla pagina superiore, opache e verde più chiaro su quella inferiore. I fiori sono di un grigio perlaceo, profumati; crescono nel periodo aprile-maggio. Il suo frutto è una drupa carnosa di colore rosso marcato. È appetito dagli uccelli come il sorbo degli uccellatori. Il legno è usato per lavori delicati e fini di artigianato. Preferisce un'esposizione al sole. Il terreno adatto per la sua coltivazione necessita di un buon drenaggio; deve essere argilloso, non calcareo. È sensibile al gelo e alla siccità. Oggi, questa pianta è annoverata fra quelle delle specie protette. È utilizzato come arbusto ornamentale nelle composizioni natalizie. Attorno a questa pianta sempreverde sono nate molte favole e leggende, specialmente nei paesi nordici.
                                   Agazzino - Pyracanta
Arbusto sempreverde, originario dell'Asia e dell'Europa, che raggiunge abbastanza rapidamente i 2-3 m di altezza. Ha portamento eretto, i sottili fusti di colore marrone scuro tendono a svilupparsi in maniera abbastanza disordinata, producendo una densa chioma tondeggiante; sono munite di lunghe spine acuminate. Le foglie sono di piccole dimensioni, di colore verde scuro, ovali, lucide, leggermente coriacee; in primavera produce innumerevoli piccoli fiori a stella, di colore bianco, profumati, che attirano gli insetti impollinatori. In autunno maturano i piccoli frutti tondeggianti, riuniti in grappoli, di colore arancione commestibili che talvolta rimangono sulla pianta fino alla primavera successiva. Queste piante vengono spesso usate per costituire siepi impenetrabili, ma sono molto decorative anche come esemplari singoli. In commercio ci sono numerosi ibridi e cultivar, ad es. p. Navaho, da arbusti abbastanza ordinati, tondeggianti; p. Red Column produce bacche rosse, mentre p. Soleil d'Or produce bacche gialle.
                       Gaultheria procumbens
Pianta della famiglia Ericaceae, nativa nel nord America. È un piccolo arbusto, di altezza 10–15 cm. Le foglie sono sempreverdi, ellittico–ovali, lunghe 2-5 cm e larghe 1 – 2 cm, odorose di olio essenziale. I fiori sono a campanula, di 5 mm, bianchi, singoli o in corti racemi. Il frutto, simile a una bacca, è una capsula secca contornata da un calice carnoso, di diametro 6-9 mm. I frutti della Gaultheria sono commestibili, le foglie e i rametti danno un tè fine, tramite la normale essiccazione ed infusione. L' olio essenziale, estratto dalle foglie, è un notevole antinfiammatorio ed antalgico molto usato nei dolori reumatici e nevralgie anche ad uso topico (penetra la pelle); l'uso orale è controindicato, da evitare nei bambini (rischio della sindrome di Reye) e in caso di intolleranza ai salicilati.





fotografie del centrotavola dal  sito haha.nu